CREATE ACCOUNT

FORGOT YOUR DETAILS?

6 modi per aumentare la tua resistenza

by / venerdì, 08 gennaio 2016 / Published in

Ci sono un certo numero di fattori che concorrono a creare un migliore profilo di resistenza per un atleta e due dei più importanti sono VO2 max e la soglia del lattato.

VO2 max, o la velocità massima alla quale il corpo di un atleta può consumare ossigeno durante l’esercizio fisico, è la misura più importante della capacità aerobica. Anche se la capacità di resistenza è soprattutto una questione di genetica, il massimo consumo di ossigeno può essere migliorato con una formazione mirata.
High Intensity Interval Training (HIIT) gli allenamenti ad alta intensità hanno dimostrato di fare la differenza, aumentando il VO2 max negli atleti.

Un altro pezzo del puzzle resistenza è soglia del lattato dell’atleta, o il livello di sforzo a cui lattato si accumula nei muscoli. Per migliorare la soglia del lattato bisogna semplicemente correre più a lungo. Gli atleti di resistenza hanno spesso una maggiore percentuale di fibre muscolari a contrazione lenta. Correre a lungo può allenare i muscoli per la contrazione lenta . Si diventa più efficienti e si combatte efficacemente la fatica. Una costante pratica di lunga distanza può anche aiutare a convertire i muscoli a contrazione rapida a muscoli con contrazione lenta e quindi si incrementerà la resistenza.

Consigliamo test medici per misurare questi due parametri, ma almeno per il VO2Max anche grazie all’utilizzo degli orologi con fascia cardio si riesce a riscontrare questo dato anche se non in maniera totalmente precisa.

Eccoti 6 semplici consigli per migliorare la tua resistenza (e non solo):

1) Riposa, ma non troppo. “Va’ forte nei giorni duri, Vai piano giorni facili, ma prima di riprendere cerca un discreto riposo”. Chiunque se fresco può andare lontano, quindi allenati e cerca di andare forte anche quando non sei completamente riposato. Questo riguarda il recupero tra gli allenamenti. Il riposo notturno invece è fondamentale. Non andare a letto tardi e riposa le ore necessarie per ricaricare le batterie al 100%.

2) Bevi molta acqua e mangia bene, sempre. Quando si tratta di esercitare la nutrizione, i carboidrati sono fondamentali. Una volta che il glicogeno si esaurisce, il corpo si trasforma in energia da altre fonti, e comincia a bruciare i grassi. Per le sessioni di cardio estese, consumare 30-60 grammi di carboidrati ogni ora, a seconda del peso corporeo. Gli studi hanno anche trovato un mix di carboidrati e proteine ​​in grado di migliorare le prestazioni, ma siete voi che dovete sperimentare, sperimentare e sperimentare, sempre un po ‘di più per trovare la combinazione giusta per voi. Indicativamente cercate di mangiare sano, prodotti naturali, a breve scadenza e non confezionati.
La differenza la sentirete subito durante la vita di tutti i giorni.
Le nostre Girls nella sezione Invictus Wellness possono darvi sicuramente una mano.

3) H.I.I.T.  High Intensity Interval Training – alias intenso esercizio fisico ad intervalli di tempo, può aiutare a migliorare la resistenza in concomitanza con la formazione tradizionale. Noi di INVICTUS Cross Training ne facciamo abbastanza, quindi abbi fede e continua ad impegnarti. Ricordati di tutti i vari dolori durante i giorni di recupero, sono sinonimo che funziona!

4) Aggiungete un po ‘di Forza. Quando si tratta di endurance, anche la variazione è importante. Questo tipo di allenamento può rafforzare le nostre ossa, legamenti, tendini, muscoli ed aiuta a migliorare la forma fisica generale. Mescolare l’esercizio aerobico con i kettlebell, manubri, bilanciere ed esercizi a corpo libero contribuisce a migliorare la resistenza.
Le nostre lezioni sono complete. Soprattutto per chi affronta anche i piani di powerlifting, forza pura.

5) Musica. Considerata a volte doping in gara perchè ha dimostrato di migliorare le prestazioni. La connessione mente-corpo è particolarmente forte tra gli atleti, e qualsiasi “pick-me-up” può aiutare quando il gioco si fa duro.

6) Lavorare sulle debolezze. Le persone spesso trovano la loro comfort zone e si adattano. Adattano il loro stile di vita e gli allenamenti.
Mentre invece i maratoneti dovrebbero lavorare sulla velocità pura in pista, chi corre in pianura dovrebbe calpestare sassi, divorare colline e salite.
Solo diversificando e lavorando su ciò che di solito non si fa, può aiutare ad incrementare il livello atletico ottenuto.

TOP
Caricando...