INVICTUS BLOG

ON THE FITNESS FRONT: I MIEI ALLENAMENTI SETTIMANALI

by / giovedì, 15 ottobre 2015 / Published in Cross Training, Salute & Benessere, Ultimi Articoli

A cura di Melissa Zino

Dopo avervi parlato un po’ della mia filosofia alimentare negli articoli precedenti (se ve li siete persi, li potete leggere qui, qui e qui), è giunto il momento di concentrarci sul fronte fitness, ovvero l’organizzazione settimanale dei miei allenamenti.

Ready for the gym! Anche l’outfit per la palestra è un dettaglio che mi piace curare: Top Decathlon/Shorts H&M/Reebok Crossfit Nano 5.0 ai miei piedi e Reebok All Terrain Thunder 2.0 a fianco /Guanti Reebok Crossfit/ Gym bag Oysho/Fascia cardio + fitness tracker Garmin

La pianificazione dei miei workout è pressoché identica nel tempo per cui vi posso illustrare graficamente la mia settimana-tipo che poi vi spiegherò nel dettaglio:

Il mio fitness planner settimanale

Il mio fitness planner settimanale

Come ben sapete i giorni di lunedì e giovedì sono dedicati alle lezioni di Invictus Cross Training, i cui WOD li potete trovare registrandovi sul nostro sito. Comunque, per chi non ne fosse a conoscenza, si tratta di allenamenti funzionali che, seguendo un programma ben definito che parte da equilibrio e precisione e termina con forza resistente ed esplosiva, passando per flessibilità e mobilità ed anche per rapidità e resistenza polmonare, hanno come fine quello di condizionare il corpo e raggiungere il più alto livello di equilibrio psico-fisico possibile.


Cliccate sulle immagine sovrastanti per visualizzare i video dei miei workout

Dedico poi altri due giorni, il martedì e generalmente il venerdì (o in alternativa il sabato mattina se la sera precedente ho degli impegni o mi sento troppo stanca) al potenziamento in pesistica. Durante queste sessioni cerco di migliorare la resistenza (non è un segreto che adoro macinare chilometri, tanti chilometri, con il vogatore) e di aumentare forza e potenza. Mi concentro quindi su esercizi specifici quali squat e stacco, incrementando a poco a poco i pesi. Abbino poi, a rotazione, altri esercizi quali box jump, affondi con peso, pull-up, snatch, leg curl e leg extension, hyperextension, handstand e così via, sempre sotto la supervisione e dietro consiglio del nostro coach Mattia.

Back squat in action e un selfie dopo 12 km con il vogatore, il mio record assoluto

Back squat in action e un selfie dopo 12 km con il vogatore, il mio record assoluto

Un giorno a settimana,  generalmente la domenica o il mercoledì a seconda dei vari impegni o eventi ai quali partecipo, è destinato a quello che io chiamo “riposo passivo”, ovvero il riposo assoluto, di grande importanza tanto quanto un buon allenamento (presto affronteremo anche questo tema). Poi ho altri due dì destinati invece al “riposo attivo”, ovvero giorni dedicati allo stretching e allo yoga (anche dell’importanza di queste discipline, soprattutto per chi come me non si risparmia durante i wod, parleremo a breve ma nel frattempo potete rileggere questo post di Erica molto interessante) o, come accennato poco fa, alla partecipazione ad eventi e manifestazioni legate all’ambito fitness/wellness (Rimini Wellness, Spartan Race, Open Day di alcune palestre della zona, Invictus Race, ecc.).

Relax a testa in giù durante una lezione di Aereal Pilates / Warm-up area alla prima Invictus Race / Matteo&I performing “Be more human” allo stand Reebok di Rimini Wellness 2015 / Fango e fatica alla Spartan Race di Milano 2015

In aggiunta a ciò capita spesso che io ed il mio fidanzato organizziamo weekend all’insegna del movimento come la giornata al Parco Avventura di Veglio in cui ho potuto cimentarmi nell’arrampicata di un albero, oppure la Fly Experience a Torino, la simulazione di lancio con il paracadute, solo per citarne alcuni.

Due momenti adrenalinici durante i miei weekend ‘attivi’

Insomma, come avrete capito, guardo poca tv ed il mio divano è piuttosto nuovo, mettiamola in questi termini! Comunque prima di lasciarvi vorrei dirvi che gli allenamenti, così come la filosofia alimentare che deciderete di adottare, non devono risultare un’imposizione altrimenti alla lunga non sarete costanti e non riuscirete a mantenere alta la motivazione. Dovete trovare ciò che vi piace fare, lo sport che vi appassiona. Io per esempio non amo correre, l’ho fatto perché ‘costretta’ in preparazione alla Spartan Race, ma poi ho subito mollato. La maggior parte dei miei compagni si ritrova per correre e si diverte parecchio. Io, rinunciando a malincuore all’ottima compagnia, preferisco vogare in solitaria in palestra!
Infine due piccoli consigli: decidete a priori che risultati volete ottenere, stabilite una strategia definendo il numero di allenamenti settimanali e cercate di rispettarli. Se per validi motivi (l’inverno ed il richiamo delle coperte non rientrano tra questi!) siete costretti a saltare dei giorni riprogrammate la vostra settimana con serenità e se proprio non vi è possibile organizzate dei fine settimana all’aria aperta all’insegna del movimento, così nessun sacrificio verrà vanificato. E soprattutto circondatevi di persone che condividono i vostri interessi e vi supportano in quelle che sono le vostre passioni, perché come si dice “Train together, stay together”.

Perché non c’è cosa più bella di chi ti aspetta al traguardo!

Hai una ricetta da proporci?

Scrivici! Pubblicheremo la tua ricetta cucinata da noi

TOP
Caricando...